Folgaria alpe cimbra
Meteo
27°
partly-cloudy-day
Altitudine
Altitude
1850 1168
KM di piste
104 KM

Folgaria alpe cimbra

L'Alpe Cimbra è un territorio di 105 km² nel Trentino sud-orientale, che comprende i comuni di Folgaria, Lavarone e Luserna ed è delimitato a nord dalla Valsugana, a sud dalla Val di Terragnolo, a est dall'Altipiano di Asiago e dalla Val d'Astico e a ovest dalla Vallagarina -Val d'Adige.

E’ un territorio dall’emozionante bellezza, per la natura autentica, quanto le tradizioni e le persone che la popolano. Un territorio che offre tantissime motivazioni di vacanza: mountain bike, trekking, nordic walking, arrampicata, arte, storia, cultura, il relax, l’enogastronomia da scoprire nei ristoranti stylish o nelle romantiche malghe e baite nascoste tra i boschi, o nei rifugi alpini in quota. È la montagna di Folgaria, Lavarone e Luserna, in provincia di Trento, uno dei più grandi alpeggi d’Europa per estensione.

Il comprensorio sciistico Folgaria Alpe Cimbra propone 104 Km di piste, comprese tra i 1168 m e i 1850 m di quota e ben servite da impianti di risalita e tre centri per sci di fondo: Passo Coe a 1610 m di altitudine con 35 km di piste, Forte Cherle a 1400 m e lunga 14 km e Millegrobbe a 1400 m con 100 Km di piste.

Le piste Blu ammontano a 44, le piste Rosse sono 23 e quelle Nere arrivano a 4. Durante l’estate l’Alpe Cimbra si presta alla pratica di molti sport come il trekking grazie all’elevata scelta di percorsi immersi nella natura da fare anche in mountain bike o a cavallo.

Il territorio ha saputo accogliere le istanze dei piccoli ospiti anche con una proposta trekking a misura di bambini: sull’Alpe Cimbra vi sono numerosi percorsi accessibili con il passeggino (i percorsi Baby Trekking sono tutti opportunamente segnalati) e tanti sentieri tematici che coinvolgono i bambini a camminare entusiasti: a Lusèrn il Sentiero dell’Immaginario che racconta tra fiaba e realtà il personaggio della Frau Pertega, il Sentiero dalla Storia alle Storie dedicato alla Prima e alla Seconda Guerra Mondiale che grazie alle installazioni aiutano a ricordare le emozioni di questi avvenimenti e a rappresentare ai bambini in maniera semplice una storia che in questi luoghi ha lasciato tracce profonde e  il sentiero dell’Orso; a Lavarone il sentiero dell’Avez del Prizep (qui si trovano gli abeti più alti d’Europa) e il sentiero del Respiro degli Alberi e ancora a Folgaria il sentiero dell’Acqua tra antichi mulini e segherie.

 

Pedalare su uno dei più grandi alpeggi d’Europa nella terra dei Cimbri in Trentino tra abeti secolari, laghi alpini, respirare la storia e le tradizioni di una montagna spettacolare e ammirare una biodiversità tra le più variegate e affollate dell’arco alpino: questa è l’Alpe Cimbra Bike, con oltre 400 km di sentieri percorribili con la mtb, molti adatti anche a tutta la famiglia, e per tutte le discipline dall’all mountain, all’enduro, al cross country e ancora downhill e gravity al Bike Park di Lavarone.

Per i ciclisti due grandi scalate rientranti tra le Salite da Mito del Trentino: Calliano-Passo Coe (tappa del Giro d’Italia nel 2002) e Caldonazzo-Menador-Passo Vezzena.

 

L'Alpe Cimbra è un territorio naturalmente adatto anche ai bikers di ogni età e livello di preparazione: km di sentieri boschivi, strade sterrate, forestali ed ex militari, salite e discese dai 1000 ai 1800 m. di quota in un susseguirsi di panorami, boschi, pascoli, cascate e laghi. Un'emozionante cornice naturale tra i resti delle fortezze austro-ungariche della Prima Guerra Mondiale e le testimonianze della lontana colonizzazione Cimbra.

L’Alpe Cimbra Bike propone 31 percorsi per mtb mappati e tabellati, molti bike hotels e bike residence (che rispondono ad alti standard di servizio e qualità rispetto alle esigenze dei bikers), bike chalet e bike rent dando vita ad una straordinaria offerta per i bikers.

Inoltre, grazie alla Trentino Guest Card, l'utilizzo degli impianti di risalita per il trasporto delle bici in quota e del bici bus è gratuito.

Per gli appassionati delle camminate e dell'escursionismo, la montagna della alpe Cimbra offre l'habitat ideale per escursioni di ogni difficoltà: varietà di percorsi dalle camminate più semplici immerse nei Pascoli e nei Pascoli, alle vie alpinisti che più impegnative come il massiccio dolomitico della Vigolana o del Pasubio. Da percorrere per scoprire l'alpeggio la dorsale cimbra da Folgaria a Lusérn, un itinerario incantevole che passa su strade bianche attraverso tutti i piccoli villaggi. Molto suggestiva è anche l'escursione alla Strada delle 52 Gallerie, una mulattiera militare costruita durante la prima guerra mondiale sul massiccio del Pasubio.

Tra le escursioni cult dell'estate da non perdere  la risalita della Forra del Lupo ( una lunga trincea di crinale, scavata tra alte pareti di roccia, fatta di feritoie, osservatori e caverne che si affacciano su strapiombi e ripidi pendii, in faccia al Pasubio, la montagna sacra della Grande Guerra. Questa è la Forra del Lupo, la stessa che il soldato Ludwig Fasser ha immortalato con la sua macchina fotografica e il pittore di guerra Albin Egger ha fissato con i pennelli sulla tela...mentre si attendeva l'assalto. Cent'anni dopo la Forra e' ritornata alla luce per essere scoperta nella quiete della natura) e per i più esperiti la salita del Becco di Filadonna, la montagna dolomitica che domina possente sull’Alpe Cimbra.

Di grande valore naturalistico ma anche storico-culturale è l’escursione lungo il Sentiero dell’Acqua: attraversando antichi villaggi (tra i quali i Cueli e i Tezzeli) l’escursione che si snoda lungo le rive del torrente Astico tocca antichi mulini e segherie. Saranno proprio gli abitanti di questi luoghi a farvi da ciceroni prestandosi con grande disponibilità a intrattenere i turisti.

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.alpecimbra.it/it/